Varie - Le Direttive di prodotto in breve

Le Direttive di prodotto stabiliscono i Requisiti Essenziali di Sicurezza (R.E.S.) cui i prodotti devono rispondere per poter liberamente circolare nel mercato europeo e le procedure di attestazione della conformità.

Esse sono vincolanti per gli stati membri e devono essere recepite senza alcuna modifica. Gli atti, stabiliti in sede comunitaria, che hanno portato alla attuale modalità di emissione e di utilizzo delle Direttive di prodotto sono i seguenti:



  • la Direttiva 83/189 che prevede una procedura di informazione nel settore delle norme e delle regolamentazioni tecniche, oltre al divieto per ogni Stato di emettere norme se non di provenienza comunitaria; •la risoluzione detta del “Nuovo Approccio” del maggio 85;

  • la decisione dei Consiglio n. 93/465, concernente i moduli relativi alle procedure di valutazione della conformità da utilizzare nelle Direttive di prodotto. La strategia “Nuovo Approccio” prevede l’adozione di direttive ad ampio spettro applicativo che si basano su quanto segue:

  • la libera circolazione è garantita ai prodotti rispondenti ai requisiti essenziali di sicurezza definiti nelle direttive stesse;

  • l’interpretazione tecnica dei requisiti essenziali di sicurezza è demandata alle Norme Armonizzate;

  • l’applicazione di tali norme (dove esistono), pur essendo volontaria, permette di attivare il principio di “presunzione di conformità”;

  • la dimostrazione della conformità ai requisiti essenziali è attuata tramite procedure specifiche di valutazione della conformità ed attestata dalla Dichiarazione CE di conformità;

  • sul prodotto deve essere presente la Marcatura CE.

Varie - Le Direttive di prodotto in breve

 

Perizie tecniche asseverate sulla sicurezza delle macchine