Nuovo Approccio - Organismi notificati - Coordinamento e cooperazione

La stretta collaborazione tra organismi notificati, Stati membri e Commissione euroepa è necessaria per un’apllicazione coerente delle procedure di valutazione della conformità. La Commissione sosetine gli Stati membri nel loro impegno di stabilire una certa coerenza tra le autorità di notiifica.

La Commissione si coordina con gli Stati membri per garantire che si provveda alla cooperazione tra organismi notificati.

Il coordinamento tra i vari Stati membri viene realizzato attraverso gruppi di lavoro settoriali costituiti da esperti governativi e istituiti ai sensi delle varie direttive. La cooperazione tra gli organismi notificati avviene invece sotto la responsabilità dei gruppi di lavoro competenti.

Per ciascuna direttiva di nuovo approccio la cooperazione tra gli organismi notificati viene garantita attraverso le strutture esistenti. Ogni gruppo dispone di una segreteria tecnica e di un presidente. La cooperazione si limita ai problemi tecnici connessi alla valutazione della conformità per garantire un’applicazione omogenea delle disposizioni tecniche fissate nelle direttive di nuovo approccio.

Poiché gli organismi notificati svolgono funzioni che vengono loro delegate dalle autorità pubbliche, essi devono partecipare alle attività di coordinamento organizzate dalla Commissione. Se un organismo rifiuta di collaborare, la notifica può essere ritirata; gli organismi notificati non sono tuttavia obbligati a partecipare alle riunioni a livello europeo se si tengono informati e applicano come orientamenti generali le decisioni amministrative e i documenti elaborati dal gruppo cui fanno riferimento.

I documenti di lavoro, i verbali delle riunioni, le raccomandazioni e gli orientamenti elaborati dai gruppi settoriali e intersettoriali degli organismi notificati o dei rispettivi sottogruppi vengono inviati a tutti gli organismi notificati che rientrano in quei gruppi, a prescindere dal fatto che abbiano partecipato alle riunioni.

I gruppi di organismi notificati sono composti dai rappresentanti degli organismi notificati. Per conseguire una maggiore efficienza, i gruppi possono costituire dei sottogruppi con un numero limitato di partecipanti per discutere di aspetti tecnici specifici.

La Commissione è rappresentata in seno ai gruppi; gli esperti governativi e i rappresentanti delle autorità direttamente responsabili dell’attuazione effettiva delle direttive possono partecipare alle attività dei gruppi in qualità di osservatori.

Gli organismi europei di normalizzazione (CEN, CENELEC ed ETSI) saranno rappresentati nei gruppi quando verranno trattati tali aspetti; i gruppi in questione inviteranno, in veste di osservatori, anche le federazioni europee interessate o i rappresentanti di altre parti interessate. Quando i gruppi di organismi notificati discutono di argomenti di natura riservata, la partecipazione alle riunioni sarà ristretta secondo il caso.
 

Nuovo Approccio - Organismi notificati - Coordinamento e cooperazione

 

Consulenza, applicazione e verifica delle norme di sicurezza conformi alle direttive ce