Direttiva Prodotti da costruzione - Direttiva 89-106-CE

Direttiva CPD 89/106/CEE - Marcatura CE

La marcatura CE testimonia che il prodotto in questione è conforme a tutte le disposizioni applicabili (od ai Requisiti) della/e direttiva/e applicabile/i che prevedono la marcatura CE (requisiti essenziali, Specificazioni tecniche Europee (EN armonizzate o ETA), Disposizioni specifiche), e che il prodotto è stato oggetto dell’appropriata Procedura di attestazione della conformità prevista nella/e direttiva/e.

Segue

Direttiva CPD 89/106/CEE - Sviluppo della normativa

Le normative europee seguono anche le premesse politiche e legali relativamente alla Legislazione Europea sui prodotti. Il processo di unificazione economica Europea ha avuto inizio nel 1957 con l’adozione del “Trattato di Roma” che ha portato alla creazione della “Comunità Economica Europea” (CEE, in Inglese EEC), così come della Comunità Europea per l’Energia Atomica (EURATOM).

Segue

Direttiva CPD 89/106/CEE - Una direttiva Nuovo Approccio anomala

Le direttive europee e l’obiettivo di programma dell’Unione Europea secondo il cosiddetto “Nuovo Approccio” è quello di semplificare l’armonizzazione tecnica e favorire l’elaborazione di norme per certe categorie (in gergo: “famiglie”) di prodotti.

Segue

Direttiva CPD 89/106/CEE - Considerazioni sulle costruzioni

Il Settore della costruzione è certamente uno dei più legati alle tradizioni edificative e legislative nazionali. Il punto 1.2 della direttiva CPD per il Settore della costruzione ed il nodo delle tradizioni edificative locali e di quelle legislative nazionali.

Segue

Direttiva CPD 89/106/CEE - Organismi Notificati (NB)

Gli organismi notificati sono indispensabili per eseguire alcune delle procedure previste dalla direttiva delle norme europee relativamente al CPD e per avere la certificazione di alcuni prodotti.

Segue
 

Verifiche di conformità macchine industriali