Direttiva Prodotti da costruzione - Direttiva 89-106-CE

Direttiva CPD 89/106/CEE - Marcatura CE

La marcatura CE testimonia che il prodotto in questione è conforme a tutte le disposizioni applicabili (od ai Requisiti) della/e direttiva/e applicabile/i che prevedono la marcatura CE (requisiti essenziali, Specificazioni tecniche Europee (EN armonizzate o ETA), Disposizioni specifiche), e che il prodotto è stato oggetto dell’appropriata Procedura di attestazione della conformità prevista nella/e direttiva/e.

Segue

Direttiva CPD 89/106/CEE - Sommario

La direttiva europea 89/106/CEE ha l’obiettivo di assicurare la libera circolazione dei PDC (prodotti da costruzione) per il superamento di qualsiasi barriera protezionistica nazionale nei paesi della Comunità Europea.

Segue

Direttiva CPD 89/106/CEE - Sorveglianza del Mercato

La Sorveglianza di Mercato (in Inglese, Market Surveillance) è uno strumento fondamentale per sostenere le direttive di Nuovo Approccio e tutte le altre direttive del Mercato Unico Europeo. Lo scopo della Sorveglianza di Mercato è quello di assicurare che tutte le disposizioni delle direttive applicabili siano osservate in tutta l’Unione Europea.

Segue

Direttiva CPD 89/106/CEE - Importanza del settore costruzioni in Europa

La normativa europea con la direttiva 89/106/CEE dà anche più importanza al Settore della costruzione nei Paesi Europei. Il Settore della costruzione Italiano, obiettivamente, si è evoluto.

Segue

Direttiva CPD 89/106/CEE - Marcatura CE - Riepilogo

Per marcare CE un prodotto da costruzione è necessario che ci sia una Direttiva che lo regolamenta (direttiva 89/106/CEE), delle Norme di prodotto o armonizzate e degli Enti Notificati.

 

Segue
 

Consulenza, applicazione e verifica delle norme di sicurezza conformi alle direttive ce