Direttiva macchine 2006-42-CE

Direttiva Macchine 2006/42/CE - Allegato IX

L’esame CE del tipo è la procedura secondo la quale un organismo notificato verifica e attesta che un modello rappresentativo di una macchina di cui all’allegato IV (di seguito «tipo») soddisfa i requisiti della presente direttiva.

Segue

Direttiva Macchine 2006/42/CE - Allegato I - Parte 6

Requisiti essenziali supplementari di sicurezza e di tutela della salute per talune categorie di macchine: Le macchine alimentari, le macchine per prodotti cosmetici o farmaceutici, le macchine tenute e/o condotte a mano, le macchine portatili per il fissaggio e altre macchine ad impatto, nonché le macchine per la lavorazione del legno e di materie con caratteristiche fisiche simili devono soddisfare tutti i requisiti essenziali di sicurezza e di tutela della salute descritti dal presente capitolo (cfr. Principi generali, punto 4).

Segue

Norme armonizzate

Le norme armonizzate, risalgono alla storia della costruzione europea e per questo un particolare riconoscimento va tributato alla alleanza tra legislazione comunitaria e normazione, rivelatasi decisiva per la libera circolazione delle merci e per il completamento del mercato interno.

Segue

Analisi rischi direttiva macchine

Sicurezza e rischi, le Direttive Comunitarie sono la principale fonte del diritto da cui deriva la legislazione che ha sostituito, in determinate materie, la preesistente legislazione degli stati membri dell’Unione Europea.

Segue

Direttiva Macchine 2006/42/CE - Considerazioni sui dispositivi di protezione

I dispositivi di protezione macchine nascono per garantire la sicurezza all’operatore ma se i dispositivi di protezione sono stati concepiti senza tener conto delle esigenze della lavorazione, gli stessi possono risultare incompatibili con ciò che fa o che deve fare l’operatore per garantire la qualità della produzione (quantità, qualità, tempo).

Segue
 

Consulenza per le direttive europee (Ce) e il quadro normativo