Direttiva CPD 89/106/CEE - Organismi Notificati (NB)

Gli organismi notificati sono indispensabili per eseguire alcune delle procedure previste dalla direttiva delle norme europee relativamente al CPD e per avere la certificazione di alcuni prodotti.

L’Articolo 18 della direttiva europea (CPD) richiede agli Stati Membri di notificare alla Commissione gli Organismi che essi hanno riconosciuto (in Inglese, approved) per i compiti previsti, riguardo all’attestazione della conformità.

Con riferimento alle loro funzioni, a proposito di Organismi Notificati (in Inglese, Notified Body, in sigla NB) si distingue tra:

Organismi di Certificazione (di prodotto e di FPC),

Organismi di Ispezione,

Laboratori di Prova.

L’autorizzazione ad operare degli Organismi è competenza degli Stati Membri, che la notificano alla Commissione Europea. Gli Organismi riconosciuti (in Inglese, Approved Body, ma più comunemente noti come Notified Body) non devono essere confusi con gli “Approval Body”, che viceversa sono impegnati nel campo del rilascio degli ETA e che appartengono quindi alla categoria degli “specificatori”.

Il compito degli Organismi Notificati (in Inglese, Notified Body) è quello dettagliato nell’Allegato III della CPD, ed in sintesi:

L’Organismo di Certificazione, deve rilasciare il Certificato di conformità (in Inglese, Conformity Certificate), a seconda del Sistema di attestazione della conformità implicato, relativo al prodotto da costruzione od al Controllo del Processo di Fabbrica, secondo regole procedurali date. La base per la certificazione sono i risultati dell’attività di Ispezione ed, a seconda dei casi, di Prova.
 

L’Organismo di Ispezione, deve svolgere le proprie funzioni di ispezione e valutazione iniziale, proposta di accettazione e successive ispezioni di sorveglianza del Controllo del Processo di Fabbrica attuato da un produttore, così come, se previsto, prelievo di campioni, secondo specifici criteri. Esso relaziona correntemente, ove previsto, la propria attività ad un Organismo di Certificazione.
 

Il Laboratorio di Prova, deve misurare, esaminare, provare o determinare in altro modo le caratteristiche o le prestazioni del prodotto da costruzione, fornito da produttore o, durante l’eventuale processo di sorveglianza di prodotto (Sistema di AoC 1+) prelevato dall’Organismo di Ispezione. Esso relaziona correntemente, ove previsto, in merito alle proprie attività ad un Organismo di Certificazione o, viceversa (Sistema di AoC 3), emette dei propri Rapporti di Prova sotto notifica.

Un solo Organismo, lo stesso, se notificato per le varie funzioni, può agire contemporaneamente da Organismo di Certificazione, da Organismo di Ispezione e da Laboratorio di Prova. La Notifica effettuata da uno Stato Membro si concretizza con l’attribuzione di un “numero identificativo di Notifica ai sensi della CPD”, rilasciato dai Servizi della Commissione.

Tale numero, composto di quattro “digit” è fondamentale per lo svolgimento delle funzioni di competenza di un Organismo, in quanto compare, ad esempio, nella composizione del Numero di un Certificato di conformità e deve essere citato dal produttore, nei casi previsti, nella propria Dichiarazione di conformità alla CPD.

Il Numero di Notifica è unico, nell’ambito della CPD, ma la Notifica si riferisce esplicitamente soltanto a determinati prodotti da costruzione o famiglie di prodotti o Metodi di Prova, quelli riconosciuti dallo Stato Membro e registrati dalla Commissione, unitamente alla funzione dell’Organismo.

L’elenco degli Organismi Notificati viene periodicamente pubblicato sul Giornale Ufficiale delle Comunità Europee, ma è anche stato reso disponibile in linea, nel sito predisposto dalla Commissione, che corrisponde al seguente indirizzo: http://europa.eu.int/comm/enterprise/nando- is/cpd/.L’elenco dei NB Italiani sarà anche disponibile, aggiornato sulla base dei Decreti di autorizzazione emessi dall distinte Autorità competenti sul sito Aedilitia.

A tutti gli Organismi Notificati viene richiesto:

che siano competenti,

che abbiano sufficiente personale ed attrezzature,

che dimostrino la necessaria integrità,

che siano imparziali.

Questi Requisiti sono ulteriormente dettagliati nell’Allegato V della CPD e gli Organismi Notificati sono tenuti ad attenervisi, per essere riconosciuti dai propri Stati Membri. (Per l’Italia, cfr. DM 156 del 9-05-2003). Tuttavia, i Requisiti di cui all’Allegato V della CPD sono di natura generale e per questa ragione è stato predisposto il Guidance Paper A “The designation of Approved Body in the field of the Construction Products Directive” (cfr. Documento Construct 95/149 Rev.2).

E’ ancora dibattuta la questione del “sub-appalto” parziale di funzioni tra Organismi Notificati o meno. L’accreditamento ai sensi di Norme Europee volontarie, serie 17025 o 9001, non è obbligatorio ai sensi della Notifica.

La Commissione, in collaborazione con gli Stati Membri, mira ad assicurare che una stretta cooperazione venga mantenuta tra gli Organismi Notificati, al fine di garantire un’applicazione tecnica coerente delle procedure per l’attestazione della conformità. Per tale ragione la Commissione ha favorito la creazione di un coordinamento di tutti gli Organismi Notificati.

Nel 1998 è stato pertanto creato il “Gruppo degli Organismi Notificati per la CPD” (in Inglese, Group of the Notified Bodies for the Construction Products Directive, in sigla GNB/CPD), che prevede anche un proprio Gruppo Consultivo (in Inglese, Advisory Group of the GNB/CPD, in sigla AG-GNB/CPD.

Alle riunioni dell’Advisory Group, che è composto dai rappresentanti dei Mirror Group nazionali designati dagli Stati Membri tra i propri Organismi Notificati, sono presenti i Rappresentanti della Commissione, del CEN e dell’EOTA e dei Paesi candidati all’ingresso nell’UE per garantire un continuo interscambio delle informazioni.

Partecipano in qualità di Membri Associati all’Advisory Group (ed ai Sector Group) le Organizzazioni Europee di rappresentanza Industriali, come quelle dei Produttori e degli Imprenditori, mentre le Associazioni similari d’ambito Nazionale possono fornire il proprio contributo nella stesura dei documenti attraverso la partecipazione ai Gruppi di Consultazione (in Inglese, Mirror Group) Nazionali, il cui coordinatore è anche il delegato all’Advisory Group.

Lo scopo di questo Gruppo Consultivo di coordinamento, a cui come si è detto partecipano i coordinatori dei Mirror Group Nazionali di coordinamento tra Organismi Notificati Nazionali, è quello di dibattere le questioni di ordine generale relativamente alle problematiche tecniche di applicazione delle procedure per l’attestazione della conformità, mentre per le questioni più specifiche sono stati costituiti, al suo interno, 22 (+1, in fase di creazione per le “abitazioni in kit”) Gruppi Settoriali (in Inglese, Sector Group, in sigla “SG”), due dei quali (in sigla “SH”), impegnati su tematiche di interesse trasversale (“fuoco” e “sostanze pericolose”, il cui elenco è qui di seguito proposto:

SG “verticali” SG01

BUILDING FINISHES SG02

CEMENT, CONCRETE, AGGREGATES AND MORTAR SG03

CHIMNEYS AND FLUES SG04

CIRCULATION FIXTURES SG05

CLADDING AND CURTAIN WALLING SG06

DOORS AND WINDOWS SG07

FIXED FIRE-FIGHTING SYSTEMS SG08

FIXINGS SG09 - GLASS SG10

MASONRY SG11

MEMBRANES AND GEOTEXTILES SG12

PIPES, TANKS & RELATED ENGINEERING PRODUCTS SG13

PRECAST CONCRETE PRODUCTS SG14

REINFORCING AND PRESTRESSING STEEL FOR CONCRETE SG15

ROAD CONSTRUCTION PRODUCTS SG16

STRUCTURAL BEARINGS SG17

STRUCTURAL METALLIC PRODUCTS SG18

STRUCTURAL TIM BER PRODUCTS SG19

THERMAL INSULATION SG20

WOOD-BASED PANELS SG21

BUILDING KITS SG “orizzontali” SH01

DANGEROUS SUBSTANCES SH02FIRE

I Sector Group, a loro volta, possono attivare dei Gruppi di Lavoro, per istruire specifiche questioni interne. I Sector Group sono specificatamente richiesti di stabilire stretti rapporti di collaborazione con i Rappresentanti dei TC del CEN operanti nelle materie di competenza, così come con i Coordinatori dei Project Group dell’EOTA. A tutti i livelli, le decisioni originano dei cosiddetti “Position Paper” che vengono successivamente assunti dalla Commissione e portati a conoscenza del Comitato Permanente per la costruzione.

Le decisioni sono prese “per consenso”, fatta eccezione per l’elezione del Presidente (a mandato biennale, rinnovabile soltanto una volta) dell’AG-GNB/CPD, che avviene per elezione. La Commissione programma regolarmente riunioni di coordinamento con gli “Official” dell’AGGNB e dei SG (Presidenti e Segretari), così come partecipazioni alle riunioni dei vari SG, per rispondere a questioni di interpretazione derivate da problemi pratici di attuazione delle procedure di attestazione della conformità.

Direttiva CPD 89/106/CEE - Organismi Notificati (NB)

 

Perizie tecniche asseverate sulla sicurezza delle macchine secondo direttive ce